Pasta di arachidi

Nell’ambito dei progetti che vede l’impegno di Missioland, assume rilevanza il progetto arachidi in quanto permette di dare lavoro e dignità alle popolazioni del luogo creando una produzione e un commercio della pasta di arachidi utilizzata come base alimentare per i suoi valori nutrizionali.

Approvvigionamento  delle arachidi

Le arachidi

Il progetto prevede il coinvolgimento dei villaggi per il reperimento della materia prima. Occorre dire che le arachidi sono un prodotto che si raccoglie dopo il mais e il miglio e normalmente viene coltivato per realizzare immediatamente un guadagno e trasformarlo in denaro, contrariamente a quanto avviene con il mais e il miglio che vengono conservati per il fabbisogno familiare. Qui entrano però in gioco gli speculatori che, conoscendo il bisogno immediato di realizzare che hanno i coltivatori, abbattono i prezzi più possibile. Noi desideriamo garantire il giusto introito per i coltivatori, magari garantendo la vendita delle arachidi ad un prezzo consono ancora prima della semina. Inoltre, le arachidi le facciamo lavorare dalle donne del villaggio stesso, che così possono conseguire un altro guadagno.

È nostra intenzione fare tutto questo in varie zone del paese per distribuire un po’ gli effetti di questa strategia sull’economia rurale e garantire a noi il prodotto anche in caso di una stagione magra e in assenza di piogge, cosa che ci permetterà di mantenere un prezzo costante alla vendita.

 

Produzione

 

Lavorazione Arachidi

La produzione viene fatta a Ouagadougou, presso il centro delle suore Camilliane. I locali adibiti alla produzione sono adeguatamente curati e adatti alla produzione di alimenti per consumo umano. Le attrezzature sono state progettate per produrre un ottima qualità di prodotto, costruite in acciaio inossidabile in tutte le loro parti e ci permettono di ottenere dalle piccole alle grosse quantità di prodotto tenendo costante la qualità. Quantità e peso sono costantemente controllati a garanzia dei consumatori .

La prima parte della lavorazione avviene nel modo tradizionale burkinabé, dalla raccolta all’eliminazione della parte esterna, alla separazione delle noccioline dal guscio. La tostatura avviene presso la zona produzione, anche questa con sistema tradizionale e con l’esperienza locale. Si tostano circa 20 kg alla volta utilizzando una vasca cilindrica in acciaio, montata su perni e fatta girare per circa 40 minuti su fuoco costante alimentato a gas gpl. Tutto ciò per assicurare uniformità del processo ed ottenere costantemente lo stesso prodotto. La vasca deve essere rigorosamente piena al 90% in maniera che le arachidi ruotino su se stesse e non facciano grandi salti. Ciò assicura che l’olio venga trattenuto all’interno del prodotto.

Passati i 40 minuti di tostatura le noccioline vengono stese su un tavolozza a raffreddare e dove, sempre con sistema tradizionale, vengono separate dalle pellicine esterne che dopo la tostatura si sono staccate e sono diventate leggerissime. Passano poi in zona produzione, introdotte nella pressa, anch’essa con vasca in acciaio, da cui esce la pasta di arachidi ad una temperatura molto elevata. Un dosatore permette di fare uscire le quantità desiderate che andranno direttamente nei contenitori del peso richiesto, da 100, 500 o 1000 grammi e anche a 15 kg per le grosse distribuzioni.

 

Destinazione della pasta di arachidi

 

Attualmente riforniamo i detenuti del carcere di Ouaga, per i quali prepariamo circa 1000 sacchetti da 100 grammi al mese e il cui costo viene sostenuto da un’associazione di Savigliano (CN), Noi con Voi, fondata da Gabriella Piano. Il resto della produzione viene donato in parte alle allieve della scuola professionale del Centro di Formazione per i pasti che consumano alla scuola stessa, dato che al suo interno c’è anche una scuola di cucina. Un’altra parte è destinata al Centro Delwende, un ricovero per circa cinquecento donne sole e senza sussistenza e ancora ad alcuni ospedali di Ouaga e di Koupela per la malnutrizione dei bambini.

La nostra idea è quella di coinvolgere il maggior numero possibile di persone investendo su questo fronte eventuali utili.

Abbiamo anche delle venditrici che vendono ai mercati confezioni da 100 g. Qualche famiglia acquista barattoli da 1 kg e qualche comunità ne acquista per il suo fabbisogno. Nostra intenzione sarebbe di aumentare le vendite perché maggiori introiti ci permetterebbero di donarne maggiori quantità.

Per ora questo progetto dà lavoro stabilmente a quattro persone, più tutti quelli che collaborano per la raccolta, la pulizia, il trasporto e la vendita. Andrea coordina e produce, Blandine prepara le arachidi, le tosta e le pulisce per prepararle per la produzione e Juliette si occupa dell’approvvigionamento presso i villaggi, senza dimenticare suor Claire che fa da supervisore di tutto e tiene i contatti con noi.

 

Le proprietà nutritive della pasta di arachidi

 

L’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile è un programma d’azione per le persone, il pianeta e la prosperità sottoscritto nel settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri dell’ONU. Essa ingloba 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals). L’obiettivo n. 2 prevede “Fame zero”. Attualmente sono circa 800 milioni le persone che soffrono la fame. In Africa subsahariana, le proiezioni per il periodo 2014-2016 indicano un tasso di denutrizione di quasi il 23%. La malnutrizione provoca quasi la metà (45%) delle morti nei bambini al di sotto dei cinque anni: 3,1 milioni di bambini all’anno. Nei Paesi in via di sviluppo quasi 1 su 3 soffre di ritardo nella crescita. Solo in Africa, si stima che 23 milioni di bambini in età scolare vadano a scuola affamati.

La pasta di arachidi è un alimento altamente proteico e vitaminico; contiene grassi, fibre e acido linoleico. 100 grammi di pasta di arachidi contengono quasi 600 calorie. È usata nelle pappe dei bambini ed è inoltre largamente usata nella cucina locale, nelle salse che accompagnano molti cibi. La pasta di arachidi inoltre non necessita di refrigerazione né di particolari misure per la conservazione ed è di facile somministrazione da parte delle madri.

Ecco perché con la nostra pasta di arachidi possiamo sfamare, almeno in parte, i detenuti del carcere di Ouagadougou, i bambini malnutriti e le donne del Centro Delwende e intendiamo distribuirla ad un prezzo contenuto perché sia accessibile a molte famiglie.