LESBO

ASKLEPIOS

 

Il progetto Asklepios è stato un’esperienza importante, una grande collaborazione con due Ong mediche, Rainbow For Africa e Waha, ma anche il primo progetto di Missionland Onlus in Europa. Il 16 gennaio 2016 la clinica Hope partiva per l’isola di Lesbo (Grecia), sbarcandovi il 19 gennaio, dopo un viaggio via terra attraverso Balcani e Turchia.

In quei mesi sull’isola gli arrivi di rifugiati e migranti da Siria, Iraq, Pakistan e da tutto il Medio Oriente si attestavano sui 2000 al giorno. Il clima invernale rendeva ancora più pericolosa la traversata dello stretto braccio di mare tra Turchia e Grecia su precari gommoni sovraffollati. Le basse temperature portavano all’ipotermia se non all’annegamento in caso di semi affondamento delle imbarcazioni. Per cercare di fornire una rapida risposta a entrambi i problemi la clinica sarebbe stata posizionata sulla spiaggia o al porto, dove, dopo alcune vicissitudini burocratiche ha trovato finalmente posto, fornendo assistenza medica agli sbarchi nel porto di Mitilene. In questo progetto Missionland Onlus ha curato l’allestimento dello shelter, tutta la logistica relativa a trasporto e posizionamento e la supervisione tecnica della parte non medica dell’intervento.